Home Luoghi da visitare Dublino | Irlanda Dublino: Cosa Vedere? Le 10 attrazioni da non perdere

Dublino: Cosa Vedere? Le 10 attrazioni da non perdere

958
1

Dublino: Cosa vedere? Questa Top 10 è prima di tutto una lista personale di quello che consiglierei ad un amico, me stesso incluso, se dovessi visitare Dublino in pochi giorni.

Classifica personale delle 10 attrazioni da non perdere a Dublino

1.Guinness Storehouse: La Fabbrica della Guinness
Guinness logoSituato a pochi passi da Thomas Street, questo luogo rimane tra i tanti che preferisco. L’organizzazione all’interno della struttura è eccellente, nonostante la fila d’attesa fuori si fa presto ad entrare. Puoi comunque acquistare online un biglietto con accesso prioritario. Un negozio ben fornito di oggettistica e souvenirs a tema Guinness è disponibile all’interno. La visita è Self guided, cioè tutto dipende da quanto ci metti a visitarla (un ora è sufficiente): basta seguire le indicazioni del percorso che dal piano terra portano fino all’ultmo piano, il Gravity bar. Durante il tour potrai vedere come viene prodotta la birra Guinness ed apprendere la sua storia e vedere le vecchie pubblicità. All’ultimo piano ti aspetta il Gravity Bar con una consumazione inclusa nel prezzo del biglietto. Per maggiori informazioni ti invito a leggere la mia guida completa dedicata alla Guinness Storehouse.




2.Kilmainham Gaol: La prigione più antica di Dublino
Kilmainham Gaol - La più antica prigione di Dublino IrlandaHo visitato questa prigione durante l’Heritage Week anni fa (dove in pratica si entra gratis in numerose attrazioni sparse per la città e in tutta Irlanda). Tuttavia devo ammettere che anche pagando (6 Euro adulti) sono spesi benissimo ed aiuti l’ente dei lavori pubblici OPW alla manutenzione dei siti storici in Irlanda. Questo è un vero pezzo di storia, visiterete le celle dove furono incarcerati personaggi storici come Charles Stewart Parnell (1881), Éamon de Valera (1916), Joseph Plunkett (1916), Thomas Clarke (1916). Per visitare la prigione basta fare la fila all’entrata dove ogni mezz’ora circa verrà composto un gruppo visitatori.Vi invito a leggere la seguente guida scritta personalmente a riguardo della prigione di Kilmainham. (Nelle vicinanze si trova pure il Royal Hospital /Irish Museum of Modern Art).

3.Saint Patrick’s Cathedral: La cattedrale di San Patrizio
Saint Patricks CathedralChiesa Protestante Anglicana (ordine della Church of Ireland), Saint Patrick Church è molto suggestiva data la sua imponente struttura Gotica con l’altezza massima di 43 metri. Questo lo noterete sopratutto dentro la chiesa, alzando lo sguardo. La sensazione che mi ha trasmesso all’interno è stato la particolarità dei dettagli e nell’ordine delle cose. Il pavimento a mosaico con forme geometriche e simboli celtici, l’arredamento in legno, le imponenti arcate e le panchine di legno finemente cisellate. Di fianco a questa chiesa vi è un grande giardino pubblico con panchine dove rilassarsi, specialmente se accolti da una giornata soleggiata e vedere l’imponente struttura dall’esterno. Il costo di entrata alla chiesa è di 5.50 Euro per adulto. C’è chi visita solo l’esterno e chi entra pagando il biglietto. In entrambi i casi vale la pena di andare sul posto. Link al Sito Ufficiale.

4.Temple Bar: Il quartiere storico culturale di Dublino
Temple Bar DublinoQuesto quartiere fa parte di uno dei luoghi “Must” da vedere se stai visitando Dublino per la prima volta. Qua puoi fare una passeggiata lungo le viette pavimentate da sanpietrino, visitare numerosi pubs e negozietti in tema Irish. La piazzetta di Temple Bar (in foto) è luogo di raduno di musicisti da strada, chiamati Buskers dove si esisbiscono al pubblico ed accettano volentieri tips (qualche spicciolo per ripagarsi la giornata). Fermata obbligatoria per l’omonimo pub colorato di rosso per una pinta di Guinness. Pubs da visitare oltre a questo sono il Gogarty, The Auld Dubliner, Vat House, The Quays Bar, Farrington. Da visitare in zona: National Photographic Archive (Archivio Fotografico Nazionale) situato in Meeting House. Allo stesso modo sempre a Meeting House durante il week-end potrete fare un giro al suo mercato rionale (vendita di cibo Internazionale). Ho scritto un post più dettagliato sul Temple Bar.

5. Cimitero di Glasnevin – Dublino 11
cimitero di glasnevin DublinoLuogo sacro più famoso della Capitale Irlandese poichè è il primo cimitero Cristiano esistito a Dublino (1832) e perchè vi giaciono personaggi Irlandesi che hanno fatto la storia di questa nazione, precursori del libero pensiero e della costituzione della Irish Republic. Si trova a Glasnevin in Dublino 11, confinante con il Giardino Botanico (Botanic Garden). Non mi soffermo a scrivere molto su questo luogo poichè è stato scritto un articolo dettagliato ricco di informazioni che ti invito a leggere cliccando qui.

6. Grafton Street & St. Stephen Green
Grafton StreetQuartiere High-end per lo shopping di classe, con la sua via pedonale in mattoncini di terracotta, racchiude in se una serie di peculiarità raramente ritrovabili in altri quartieri. Infatti vi è un mix tra lusso moderno e quello stile antico e tradizionale Irlandese: vetrine che sfoggiano abiti di marca e oggettistica di lusso (Luis Vuitton, Rolex…) Vs. antichi pubs, artisti da strada, venditori ambulanti di fiori. Parlando di questa famosa via pedonale, sicuramente è obbligo citare la statua di Molly Malone dagli Irlandesi battezzata come “The Tart with the Cart” (a voi la ricerca della traduzione italiana 🙂 ) e l’adiacente Trinity College, prestigioso College Universitario Irlandese. Alla fine di Grafton Street (lato Luas) non passerà inosservato il centro commerciale St Stephen Green,  con le sue cupole di vetro ed archi di acciaio di color bianco ed il Fusiliers’ Arch per l’entrata al Parco omonimo, un tempo di proprietà della famiglia Guinness.

7.Howth Village:Il villaggio dei pescatori
Howth VillageConosciuto come il “Villaggio dei pescatori” è senza ombra di dubbio una delle mete preferite degli Italiani che visitano Dublino. Forse perchè a tutti piace vedere il mare. Questo posto viene apprezzato dai Dublinesi per staccare dalla quotidiana routine della Città e per respirare un pò di aria fresca facendo due passi lungo il molo. Consiglio inoltre di fermarsi per un pranzo a base di pesce in uno dei vari ristorantini lungo l’East Pier (il molo Est). Di solito durante i giorni feriali si paga il cosi detto set menu: una portata principale e un dessert sui 20 Euro a persona. Per l’irrinunciabile espresso dipendente, a metà strada tra i due moli si trova il Panorama Caffè, dove anche eventualmente mangiare qualche piatto Italiano.

8.Phoenix Park: Il parco più grande d’Europa
Phoenix Park DublinoSe volete veramente visitare tutto il parco, ci vorrà forse una giornata. Questo perchè contiene moltissime attrazioni e posti a sua volta da esplorare. L’ente parco e il Comune di Dublino finora non lo hanno attrezzato con mezzi pubblici che effettuano fermate dentro il parco. Infatti i bus fermano nei pressi dell’entrata in Conyngham Road (vicino alla stazione di Heuston). Lo stesso vale per la Luas (fermata Museum o Heustown), mentre la Dart è troppo lontana. Se il clima è buono potrete optare per l’affitto giornaliero di una bicicletta (all’entrata in Park Gate) a 10 Euro. Posti da visitare dentro il parco sono: Áras an Uachtaráin (La dimora del presidente Irlandese). Il Centro visitatori e Ashtown Castle si trovano accanto. The papal Cross, una croce di 35 metri costruita in onore della visita di Giovanni Paolo II in Irlanda nel 1979. People’s Garden, un giardino molto curato presente all’ingresso di Parkgate. Il monumento di Wellington un obelisco di 62 metri di altezza. Farmleigh Demesne dove si trova un lago, un giardino botanico e la villa usata per ospitare i politici in visita al Governo Irlandese. Questa villa storicamente era di proprietà della Famiglia Guinness.

9.Trinity College & The Book of Kells
Trinity College LibraryUniversità di Elite nel centro della città e più rinomata in Irlanda. Tra i suoi ex studenti possiamo citare nomi noti come Jonathan Swift, Bram Stoker, Oscar Wilde, Samuel Beckett (Nobel in letteratura), Wolfe Tone, Henry Grattan, etc. L’entrata principale è situata in College Green (la via per andare a Grafton Street e Dame Street) e subito dopo aver passato l’arco della Regent House siamo sulla piazzetta chiamata Parliament Square (Piazza del Parlamento). Sulla sinistra si trova il The Chapel (La cappella) mentre sulla destra il Teatro. Proseguendo sempre dritto si arriva al Campanile e alla statua del rettore George Salmon (1819 – 1904) alla sua sinistra. Da citare inoltre l’opera dell’artista Italiano Arnaldo Pomodoro chiamata “Sfera dentro la Sfera” situata davanti alla Bibloteca Berkeley. Vicino al Campanile sulla destra troviamo la vecchia biblioteca (Old Library) dove è possibile visitare il Book of Kells (costo entrata Euro 8.50 a persona) un manoscritto  realizzato da monaci Irlandesi nell’800 con pagine in pelle di vitello. In alternativa con 10 Euro è possibile seguire un tour (di solito in lingua Inglese) dove vi porterà alla scoperta di tutto quello che c’è da vedere in questo College ed incluso nel prezzo l’entrata alla vecchia Biblioteca (Book of Kells). Il tour parte dall’entrata principale in College Green.

10. National Gallery of Ireland ed il quartiere Georgiano di Merrion Square
Porta Georgiana a DublinoNon molto distante da St Stephen Green a sud di Dublino, si trova il quartiere di Merrion Square, conosciuto per aver ospitato numerosi artisti e scrittori come Oscar Wilde, William Butler Yeats, Daniel O’Connell, e molti altri. Questo quartiere è molto visitato perchè mantiene ancora intatto lo stile Georgiano: Palazzi in mattoni di terracotta con lunghe finestre e portoni colorati. Sebbene a Dublino possiamo ritrovare questo stile in altre zone, consiglio di vederlo a Merrion Square perchè più sicuro da visitare rispetto ad esempio al fratello in MountJoy Square (Dublino 1). Per chi è familiare con la serie televisiva Father Ted, dentro il piccolo parco omonimo si può notare una scultura di una sedia chiamata Jesters Chair, in memoria dell’attore Dermot Morgan (Father Ted Crilly) scomparso a nel 1998.
Adiacente al parco possiamo visitare gratuitamente il National Gallery of Ireland, (gratuita la mostra permanente) con circa 15 mila opere d’arte a partire dal 13esimo secolo fino ai giorni nostri. Parlando di artisti Italiani possiamo trovare Antonio Canova, Caravaggio, Tintoretto, Correggio,  Canaletto e molti altri.

Visualizza la Mappa completa delle 10 attrazioni da visitare a Dublino (clicca sulla mappa):

Dublino Mappa

Comment(1)

Leave a Reply to roror Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *