Home News Irlanda Email phishing?
0

Email phishing?

22
0

Potra’ sembrare strano che questo articolo non tratti di Irlanda. La spiegazione è semplice. Da molto tempo ormai siamo diventati vittime di trappole via Internet e posta elettronica, quello che viene chiamato in gergo Phishing informatico.

Per chi è pratico di questi termini potrà sorridere e pensare “so come funziona e come evitarlo”. Altri però saranno gia perplessi e andranno avanti a leggere questo articolo al fine di capire come questa frode viene messa in atto. Ho voluto scrivere questo articolo al fine di poter informare più amici possibili su quello che potrebbe succedere se non stanno attenti alle emails che ricevono.

Nella maggior parte dei casi la vostra casella di posta viene usata come casella vittima da uno “scammer” cioè colui che vi vuole sottrarre per inganno i dati della vostra carta di credito, debito o conto corrente, invitandovi ad effettuare un “log in” (accesso) al sito per confermare i dati. Ovviamente il sito non è quello originale ma un clone. Lo si nota spesso sia dall’URL address, cioè il link fornito che da come viene scritta la mail, spesso con errori grammaticali.

In Italia va molto di moda ricevere mails da chi si presenta come “Poste Italiane”o banche. In Irlanda riceverete email da Banche che vi richiederanno i vostri dati personali di conto corrente. In realtà le vere Poste Italiane e le banche non sono nemmeno a conoscenza di queste emails. Le poste Italiane non inviano questi tipi di notifiche via email e sopratutto non inviano email che riguardano dati personali o passwords, come i dati del tuo conto e il pin della carta.

L’e.mail che si riceve ha il classico titolo formale:

Prego confermare i suoi dati di accesso” , oppure “verifica dati di accesso” ed altre variazioni. Ecco un esempio in questa immagine:

Email Phishing e frodi telematiche

Potrete subito notare anche nella foto sopra che il titolo contiene un errore. Infatti appaiono subito i primi segni di una email fake, con errori di ortografia.

Il testo del messaggio contenuto nella email ricevuta è il seguente:

Abbiamo identificato da poco tempo che diversi computer si sono stati collegati al Suo conto Online Banking e sono stati presenti molteplici errori di parola prima del collegamento.
Adesso e’ necessario che Lei ci riconfermi le informazioni del Suo presente conto.

Se non riceviamo le informazioni entro il (data di un giorno), saremo costretti a sospendere il Suo conto per un periodo indefinito, come se fosse stato usato in scopi fraudolenti.
La ringraziamo per la Sua cooperazione in questo problema.
Per confirmare i dati del Suo conto Online Banking cliccare sul seguente link:

https://www.poste.it/online/personale/myposte/

La ringraziamo per la Sua pazienza riguardando questo inconveniente

Anche in questo caso la struttura grammaticale è povera e ricca di errori.

La frode sta in questo caso nel link fornito che in realtà non è quello che sembra essere.

Frode postale: scamming e phishing
Link fornito non è quello visualizzato. Clicca sulla foto per ingrandire

Come potete vedere dall’immagine sopra (cliccare sulla immagine per ingrandirla) , il link al sito di truffa e’ stato mascherato da quello reale delle Poste Italiane, ma passandoci sopra con il puntatore del mouse potrete vedere il vero link, tuttaltro che sicuro.

Alcuni consigli per non essere ingannati dalle email truffa e Phishing

  • Cliccare sul link solo prima di esservi assicurati che sia quello vero. Infatti molto spesso passanto sopra col puntatore del mouse vi viene mostrato il percorso (URL). Se non viene mostrato, provate a cliccare col tasto destro del mouse e vedere la proprietà. Anche in tal caso dovrebbe aiutare a scoprire se il link è veritiero.
  • Se non siete clienti di una certa banca, allora cancellate direttamente il messaggio. E’ già un segno che l’email è truffaldina.
  • Le Poste Italiane non inviano emails per comunicare operazioni di conto e/o carte bancoposta o Postepay. Di solito inviano lettere cartacee.
  • Nessuno istituto bancario ne tantomeno le poste, vi invieranno una mail per richiedere i vostri dati della carta o del conto corrente. Mai!
  • Se usate applicazioni di Web email come Gmail o Yahoo, tanto per citarne uno, probabile che l’email sia già stata “flaggata” come spam o email truffa. Se usate Outlook, come nel mio caso, l’email verrà mostrata di colore rosso.
tags:

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *