Home News Irlanda Lavoro: Interviste virtuali in Irlanda
0

Lavoro: Interviste virtuali in Irlanda

25
0

Chi lo avrebbe mai detto che il primo passo per ottenere un lavoro possa essere quello di passare tramite una delle così chiamate interviste virtuali in Irlanda?

interviste virtuali in irlanda
In foto: Intervista virtuale in Irlanda via Internet.

Ebbene si, da poco in Irlanda è stato lanciato il nuovo sistema per intervistare un candidato in maniera automatica via Internet. Per alcune ditte, non più colloqui di pre-selezione al telefono.
L’ufficio Risorse Umane (Human Resources) risponderà alla tua “application” tramite un link unico con il quale verrà associato il tuo numero di candidato. Questo link avvierà una applicazione Internet online per cui un agente virtuale ti farà delle domande (pre-registrate) a video.
Tu dovrai rispondere davanti alla webcam parlando al microfono. Una volta che l’intervista virtuale sarà terminata e registrata, sarai valutato e se tutto andrà per il meglio, invitato per una seconda intervista, questa volta con una persona in carne ed ossa. Ovviamente il tempo a disposizione per scegliere può variare: da un tempo illimitato a un tempo deciso dal recruiter.

Interviste Virtuali in Irlanda: Quali ditte lo stanno gia utilizzando?

Questo sistema si chiama “Automated online Video Interview solution” (Solutioni automatiche di intervista video online) ed è stato creato dalla ditta multinazionale Sonru.

Attualmente in Irlanda questo sistema, a detta della ditta produttrice stessa (vedi nella loro sezione Case Studies), viene utilizzato da

  • Eircomm
  • Paddy Power
  • Saon Group Irlanda
  • Health Service Executive (Servizio Sanitario Nazionale Irlandese)
  • EA Careers
  • InterTradeIreland Recruitment
  • DoneDeal.ie

che hanno dichiarato di trovare questo sistema molto dinamico, senza perdere tempo ad organizzare date delle interviste e sopratutto spendere tempo e risorse al telefono per intervistare il candidato. Un altro punto a favore è senza dubbio il fattore “location”: poichè l’intervista viene immagazzinata in un archivio online, anche un ufficio di “human resources” ubicato in Cina, potrà valutare il candidato ad un orario totalmente differente dall’orario di Dublino.

Personalmente ritengo che un programma del genere possa facilitare il processo di screening di un candidato,  da ambe le parti, specialmente dove si voglia investire in immagine e presentazione. Da un altro lato, implementando un sistema automatico di intervista una Compagnia potrebbe ridurre il numero di dipendenti impiegati nell’intervistare il candidato al telefono.

Tra le F.a.q. (Frequently asked questions) del sito, viene spiegato che l’intervista virtuale è del tutto identica ad una reale: Il candidato non può fermare il video ne tantomento effettuare una nuova registrazione della risposta. Un timer inoltre indicherà il tempo a disposizione per ciascuna domanda. Nel sito, trovate anche una guida su come sfruttare al meglio la possibilità di una intervista virtuale.

Beh, se pensiamo ad esempio alle interviste effettuate da Google a Dublino, dove alcuni amici sono stati intervistati per ben 6 volte al telefono prima di essere stati chiamati ad una intervista reale, penso proprio che farà risparmiare un sacco.

Chissà cosa ci riserverà il futuro lavorativo.

Redazione

tags:

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *