Home Eventi Pancake Day: Come prepare i pancakes?
0

Pancake Day: Come prepare i pancakes?

136
0

Il Pancake Day coincide al nostro Martedì Grasso o Mardi Gras, giorno che precede il Mercoledì delle ceneri (Ash Wednesday, primo giorno di Quaresima). In Irlanda come in Gran Breatagna, Australia, Canada e Nuova Zelanda è tradizione preparare pancakes durante il Martedì Grasso. Questa tradizione prende il nome Pancake Day o Pancake Tuesday. Se è la prima volta che lo festeggi e se abiti con un Irlandese, quasi sicuramente ti offrirà un pancake guarnito con zucchero e limone oppure con sciroppo di Acero (come d’usuale in Canada).

pancake day irlanda

 

Quest’anno il Pancake Day (Pancake Tuesday) cade il giorno 13 Febbraio 2018

Vuoi mettere la bella figura di saper fare un pancake e presentarlo ai tuoi coinquilini o a lavoro? Se pensi che sia impossibile poterne preparare uno ti stai sbagliando. E’ molto semplice e ti spiegherò come fare. Inoltre ti scriverò alcune variazioni che ho provato personalmente e come andrà farcito.

Utensili necessari per preparare un pancake

Con le dosi fornite in questa ricetta si possono fare 5 pancakes dal diametro di 18 Centimetri (gli stessi nella foto sopra). Il rapporto tra il diametro e lo spessore è perfetto. Di seguito ti elenco gli utensili necessari che sono sicuro troverai nella tua cucina:

  • Padella di 23 cm /9 Inch di diametro, meglio se anti aderente. Io avevo in cucina una Tefal. Questa l’ho trovata in vendita in quasi tutti i negozi di pentole a Dublino, come anche in TkMax e Argos. Non occorre ovviamente andarne a comprare una. Puoi usarne una simile che avrai a disposizione.

Padella Tefal usata per pancakes

  • Bilancia analogica o digitale per pesare i 100 Grammi di farina.
  • Recipiente graduato per misurare i 300 ml di latte. Molto spesso si trovano bicchieri e/o bottiglie che hanno una capacità simile.
  • Una bowl o ciotola per mixare gli ingredienti. Può essere di acciaio, plastica, vetro.
  • Una forchetta per mixare gli ingredienti. Se avete una frusta da pasticcere meglio ancora. Sarebbe super l’avere uno sbattitore elettrico con una o due fruste.
  • Una spatola di plastica per girare il pancake quando è cotto.

Spatola di plastica Joseph and Joseph

  • Un mestolo da brodo o zuppa per versare il composto ottenuto dentro la padella. Questo mestolo ha una capacità di 60 ml. Se non lo avete potrete cercare di versare il contenuto direttamente dalla bowl alla padella facendo attenzione di non versarlo troppo. In tal caso diventerà una frittata. A titolo informativo, sia la spatola che il mestolo in foto li ho acquistati online da Joseph Joseph. Il modello si chiama Elevate(TM).

Mestolo da brodo Joseph and Joseph

  • Un pentolino per sciogliere il burro. In alternativa potete lasciare fuori il burro che vi serve e farlo sciogliere naturalmente.

Ingredienti per Prepare 5 Pancakes

  • 100 Grammi di farina (plain flour);
  • 1 uovo (ovviamente di gallina, meglio se Dublinese. Per sapere se è di Dublino chiedere alla gallina Whaz the story?)
  • 300 Millilitri (ml) di latte;
  • 1 pizzico di sale (proprio un pizzico altrimenti diventerà salato);
  • 1 cucchiaio di burro sciolto.
  • Ovviamente se volete prepare 10 pancakes basterà raddoppiare le dosi.

Preparazione del composto per Pancakes

  • Prendere la ciotola o bowl e versare 100 grammi di farina. Assicuratevi che la bowl sia asciutta altrimenti la farina attaccandosi con l’acqua formerà dei granuli.
  • Aggiungere il pizzico di sale e mixarlo con la farina.
  • Versare l’uovo, il burro sciolto e metà del latte. Iniziare a girare fintantochè non si creerà un composto omogeneo. Il motivo per il quale viene versato metà del latte è di permettere alla farina di assorbirlo meglio, evitando di fare i granuli. Molti cuochi in stile MasterChef fanno un buco nella farina e vi versano gli ingredienti. Se vi piace lo potrete fare anche voi, personalmente amo la versione più pratica. Nota: se avete a disposizione uno sbattitore elettrico, potete usarlo per mixare gli ingredienti. Questo farà diventare il composto molto più omogeneo.
  • A questo punto versare la parte rimanente del latte. Cercate di assicurarvi che il composto sia privo di granuli di farina. Questo perchè una volta cotto potrebbe arrivarvi al palato il sapore della farina rovinando il gusto del pancake.
  • Se avete un ora da perdere, sarebbe meglio fare riposare il composto in frigorifero. Se avete fretta passate direttamente alla cottura. Nel primo caso ricordatevi di girare nuovamente il composto perchè parte dela farina si sarà sicuramente depositata sul fondo.

Passiamo alla cottura del pancake

Scaldare la padella (meglio se anti aderente) ad una temperatura media: Ne troppo caldo, ne poco caldo. Se la temperatura è troppo alta c’è il rischio che brucerà il lato del pancake a contatto con la padella, mentre se è poco calda, non sarà sufficiente a scaldare anche parte superiore e dargli quello spessore necessario. Da tenere presente che ci vuole circa 2 minuti in totale per cuocere un pancake (un minuto per lato), quindi potrete regolarvi in tal senso nel gestire la temperatura necessaria. Una volta che la padella è calda, con il mestolo da brodo versate i 60 ml circa di composto al centro della padella. Cercate poi di distribuirlo su tutta la superficie muovendo la padella. Assicuratevi inoltre che il piano di cottura sia livellato, altrimenti il prodotto si depositerà maggiormente su un lato della padella e il pancake non avrà spessore uniforme.

preparato pancake ed inizio cottura

In teoria, già dopo un minuto di cottura dovreste vedere che il lato che è a faccia con la padella si inizia a staccare. Prendete la spatola ed alzatelo per poi girarlo. Aspettate un altro minuto ed il pancake è pronto.

Pancake cotto e pronto

Con cosa lo posso guarnire?

Nella tradizione Irlandese il pancake viene guarnito con delle gocce di succo fresco di limone e con una spolverata di zucchero. Lo zucchero può essere di quello tradizionale per addolcire il caffè o il thè, oppure quello a velo. Altre alternative usate in Irlanda sono l’accompagnamento con dei pezzetti di frutta come fragole o banana, sciroppo di zucchero o sciroppo di acero. Nella versione moderna, del tipo “Pimp my pancake” l’ho visto più che guarnire, farcire con la Nutella o marca similare. Ciò non toglie che potrete lasciare andare la vostra immaginazione e guarnirlo come meglio volete.

Una alternativa agli ingredienti sopracitati è quella di aggiungere un cucchiaino di scorza di arancio grattugiata (dose per 5 pancakes). Il motivo è che sostanzialmente lascia un lieve e delicato retrogusto di arancio. Personalmente lo preferisco ed ogni volta che li preparo, ve lo aggiungo.

Se hai provato questa ricetta oppure hai qualcosa da condividere con i nostri lettori, puoi lasciare un commento qua sotto. Buon Pancake Day a tutti!

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *