Home Trasferirsi a Dublino

Trasferirsi a Dublino

Ho pensato di scrivere questa breve guida per coloro che hanno intenzione di trasferirsi e vivere a Dublino. Se la ritieni utile perchè non farla conoscere ad un tuo amico o diffonderla su Facebook? Sicuramente aiuterà qualcun altro che dopo di te avrà necessità di queste importanti informazioni.
Bus Irlandese a doppio piano della Dublin Bus di Dublino

Elencherò una serie di punti fondamentali per organizzarci meglio durante il nostro trasferimento a Dublino

Arrivo all’Aeroporto di Dublino

Basta seguire le indicazioni per il “Claim Luggage” se dovete prendere la valigia da stiva e successivamente andare al controllo documenti. Nella maggior parte delle ipotesi, il controllo viene effettuato in maniera veloce. Potete mostrare sia la carta di Identità Italiana sia il passaporto.
Una volta effettuato il controllo passaporti si percorre un corridoio dove si arriva alla zona del nastro trasportatore per ritirare il bagaglio e poi uscire. L’uscita è unica ma vi sono 3 corridoi marcati dai colori Blu, Verde e Rosso per smistare quelli che provengono dall’UE ed extra UE nonchè per la dogana e dichiarazione merci.
Sinceramente uno vale l’altro anche perchè sanno che siete arrivati da una destinazione Europea, quindi non vi verranno a chiedere nulla. Di solito comunque l’uscita è quella blu.
A questo punto sarete nell’atrio degli “Arrivals” dove non appena usciti sulla sinistra (nel caso del Terminal 1) ci saranno i bus per andare a Dublino centro (747, Aircoach, 41), mentre sulla destra i Taxi.
Il seguente video mostra dove sono i bus che portano dall’Areoporto al Centro di Dublino. Maggiori informazioni possono essere lette in un altro articolo che ho scritto dal titolo Aeroporto di Dublino: Informazioni utili e pratiche.

Dove alloggiare a Dublino

A Dublino vi sono numerose scelte. Da un B&B in Gardiner Street ad un ostello in Talbot Street o Temple Bar agli Hotels sparsi un po da per tutto. Di seguito i consigli che ho diviso per tipo di struttura ricettiva.

Opzione 1: Ostello
Una soluzione rapida ed economica se non volete spendere troppo è senza dubbio il pernottamento presso un ostello a Dublino. Si sa, i primi tempi sono fatti per il risparmio e quindi è normale optare per un ostello. Inoltre la presenza di coetanei nella stessa stanza può essere di conforto per scambiarsi qualche consiglio o dritta. Il rovescio della medaglia è ovviamente il fatto di condividere la camera con 4, 6, 8 e più persone. Quindi se amate la vostra privacy non farà per voi. Di solito la prima colazione è compresa nel prezzo come l’uso della cucina comune.
Dopo qualche giorno potrete iniziare ad effettuare una ricerca su Daft, il piu famoso motore di ricerca immobiliare in Irlanda per una sistemazione permanente, avendo come appoggio il vostro ostello. Per maggiori approfondimenti ti rimando al nostro articolo sui siti internet per cercare casa in affitto.
Per il luogo non abbiate paura di trovare qualcosa anche fuori centro, basta che vi sia un collegamento con i bus, Luas e Dart. Molte volte si trova alloggio in un appartamento piccolo e puzzolente in centro perchè vogliamo avere tutto a portata di mano o pensiamo di essere troppo fuori mano, ma il prezzo dell’affitto è piu alto e sopratutto se amate la tranquillità in centro difficilmente la troverete.
Ad esempio come zone consigliate ci sono: Rathmines, Fairview, Clontarf, Dundrum, Blanchardstown, città tutte collegate dal bus e molto carine.

Opzione 2: Bed and Breakfast (B&B)
Il B&B (Letto e colazione) è una forma turistica di alloggio (accommodation) dove il padrone di casa decide di affittare alcune sue stanze in modo da avere qualche entrata a fine mese ed inoltre aiutare a crescere il turismo Irlandese. Chi sceglie un Bed & Breakfast è perchè vuole vivere l’esperierenza Irlandese a 360 gradi essendo ospitato da una famiglia del luogo, amante delle conversazioni e sempre presente per consigli su luoghi da visitare. Il rovescio della medaglia è che ovviamente condivideremo la casa con il padrone e quindi se amate vivere la notte, rientrare tardi o fare quattro chiacchere alle 3 di notte o altro, forse è meglio un Hotel.

Opzione 3: Hotel
Nel caso di un Hotel, avremo più indipendenza rispetto a un B&B. A livello professionale un hotel ha alle spalle esperienza specialmente se fa parte di una catena alberghiera. Tutti gli hotel devono aderire a standard di qualità ed ospitalità turistica, quindi è raro trovarsi male. Inoltre un hotel è fornito di lounge bar e ristorante con cucina continentale, nel caso abbiate fame e non sappiate dove andare.
Il lato B della medaglia è ovviamente l’ospitalità che pur avendo un grande servizio al cliente, non sentirete quell’Irish tradizionale come stare in un B&B famigliare. Questo perchè ad assistervi non ci sarà Sarah e John ma Mr. Brown alla reception che finirà il turno alle 8 pm per dare il cambio a Mr. Red che magari non avrà fatto vostra conoscenza.
Parlando di spesa, ultimamente gli hotels si sono rivalutati, nel senso che in molti offrono prezzi per camera e non per persona. Inoltre grazie alla concorrenza e sopratutto ad Internet c’è la possibilità di trovare prezzi più bassi rispetto a qualche anno fa. Grazie appunto ad Internet adesso si può facilmente comparare i prezzi degli hotel a Dublino così da trovare la tariffa più bassa. Un esempio è il sito di Booking.com che analizza i vari prezzi presenti in rete e li dispone su un elenco trovando quello più basso. Se penso che una volta tutto questo sarebbe stato fantasia, adesso è realtà. Vale quindi la pena di provarlo.

Shopping Centres – Centri Commerciali
Dublino centro è tutto uno shopping centre perchè ci sono tanti negozi uno vicino all’altro, ad esempio su Grafton Street o Henry Street. Se cercate un Centro commerciale potrete trovarne uno davanti al Parco di Stephen Green. In alternativa ce ne sono più grandi a Liffey Valley, Blanchardstown, Dundrum ed il Pavillion a Santry, solo per citarne alcuni. Tutti con collegamenti bus da e per il centro. Per maggiori informazioni ti rimando all’articolo Centri Commerciali a Dublino Consigliati.

Supermercati
Supermercati a Dublino abbiamo : Aldi, Lidl, Iceland, Tesco, Dunnes Stores. I primi tre sono i cosi chiamati “Discount store” per il prezzo piu accessibile rispetto agli altri. Iceland vende tutto surgelato o quasi tutto. Sinceramente non è che mi son trovato bene con il cibo di quest’ultimo e quindi lo eviterei, ma una prova si può sempre fare.
Non mancano anche a Dublino negozi che vendono cibo 100% Italiano ma che purtroppo se lo fanno pagare. Ad esempio “Fallon and Byrne” vicino a George Street, Nolans a Clontarf (sulla Vernon Avenue), Little Italy vicino alla piazzetta di Smithfield. Nel quartiere Italiano, Tipo Bar Italia, vi sono anche negozietti/bar dove vendono cibo Italiano. Lo stesso vale per l’Epicurean Centre in Abbey Street.

Lavoro a Dublino
Ho preso come esempio questa città poichè è la maggiore meta di approdo degli Italiani, ma altre città possono essere Galway, Cork e Belfast.
In ogni modo la ricerca di lavoro funziona adesso via Internet tramite i siti web Irlandesi come Jobs.ie, Monster.ie, Irishjobs.ie. Ve ne sono tantissimi altri ma ho l’impressione che siano solo un riciclo delle offerte di lavoro che gia trovate su questi due siti, quindi è solo perdita di tempo. Solo a titolo informativo, i recruiters, quelli delle agenzie interinali, non accettano cv in formato PDF poichè non ne possono estrapolare i dati scritti, vi chiederanno solo words, formato doc. In tema di lavoro a Dublino potrebbe interessarti il seguente articolo che ho scritto personalmente a riguardo delle mie considerazioni sul mondo del lavoro.

Mezzi di Trasporto
Come mezzi di trasporto abbiamo il Dublin Bus (l’autobus). Il costo varia a seconda di quante fermate effettua. Il numero di fermate viene raggruppato in “stages”. Si paga con le monetine inserendole dentro un box di metallo adiacente al conducente (dentro il bus): a quest’ultimo bisogna dire il prezzo del biglietto. Ad esempio il prezzo medio di un biglietto varia dagli 1.80 agli 2.30 Euro. Ultimamente è stata introdotta una tessera ricaricabile che evita di portarvi appresso le monetine, chiamata Leap Card.
Inoltre cè la D.A.R.T. che è una specie di treno che collega principalmente il centro con i paesi costieri di Dublino nord e Dublino Sud, tipo Howth, Clontarf, Bray, Greystones. Il costo è pressochè simile, seppure un pochino piu caro in media di 50 centesimi. Qua conviene comprare l’andata e ritorno poichè si risparmia rispetto a prendere 2 singoli biglietti, uno per l’andata e uno per il ritorno.
La Luas è una specie di tram che passa per le strade di Dublino collegando principalmente le zone di Dublino ovest tipo Tallaght, fino ad arrivare a Connolly Station.
Se siete freschi di Dublino vi consiglio di provare questi mezzi in modo da familiarizzare con i quartieri.

PPS Number il Codice Fiscale Irlandese
Non appena vi trasferirete in una casa, potrete così richedere questo codice fiscale Irlandese che servirà al datore di lavoro per mettervi in regola e sopratutto non farvi trattere dalla busta paga il più del dovuto (Emergency Tax).
L’ufficio per tale richiesta è il Social Welfare Office situato tra King’s Inn Street e Parnell Street, vicino al CineWorld. Al fine di poterlo richidere dovrete esibire un “Evidence of address in Ireland” che puo’ essere una bolletta intestata a voi che arriva all’indirizzo della casa, o ad esempio se il nome vostro è incluso nel contratto oppure una lettera del padrone di casa che dichiara che voi abitate nella casa.

Conto Corrente Bancario Irlandese
Tramite il datore di lavoro oppure voi stessi (anche se dipende da quale banca andate fanno delle storie) aprirete un “Current Account” ovvero Conto corrente. Questo perchè la ditta non paga in denaro “cash” ma tramite trasferimento bancario “bank transfer”. I primi mesi può farvi un assegno ma a lungo andare vi chiederanno gentilmente di aprire un conto corrente. Nella maggior parte dei casi ha zero spese, solo 10 Euro per la carta tipo bancomat chiamata “Laser Card”.
Banche principali in Irlanda sono la Bank or Ireland e la Allied Irish Bank chiamata AIB. In linea di principio offrono lo stesso trattamento, sta a voi decidere quale vi piace di piu, sensazione a pelle. Ad esempio, mi ricordo che l’AIB mi fece delle storie per aprire un conto corrente perchè allora non lavoravo ancora, mentre Bank of Ireland non fece problemi.

Luoghi da evitare a Dublino
Vi sono posti che a seconda del tipo di persona possono essere giudicati passabili oppure da evitare, mentre vi sono posti che senza dubbio all’unanimità sono da non metterci piede. Per evitare di entrare in polemiche, consiglio di affidarvi al proprio istinto naturale.

Prima di concludere vi ricordo che dietro una richiesta di qualcosa bisogna sempre aggiungere il “Please” poichè altrimenti passeremo da maleducati e che quando per qualsiasi motivo dobbiamo scusarci basta dire “Sorry”. Per chiedere qualche informazione e attirare l’attenzione di una persona basta dire “Excuse me”.
Se dopo avere letto questa pagina hai ancora domande ti invito a usare il nostro Forum Sull’Irlanda

Comment(6)

  1. non so ancora se mi trasferirò in Irlanda ma devo dire che questo contributo che ho appena letto sicuramente mi ha dato l’aiuto di cui avevo bisogno,
    GRAZIE!!!

  2. Grazie per questo articolo davvero d’aiuto per chi volesse intraprendere un’esperienza di vita in Irlanda, come me ;)!

  3. Ciao Donald.. volevo chiederti se per caso esistono anche a Dublino dei privati che affittano stanze dei loro appartamenti. Per esempio a Roma ,zona universitaria, trovi anche singole a 500/550 euro al mese. Questa permetterebbe costi accessibili, stanza personale, convivenza con poche persone, vicinanza alle zone centrali, possibilità di fare una spesa all’ingrosso per mangiare. Quindi se esistesse questa possibilità e tu avessi qualche contatto buono/sicuro a proposito sarebbe ottimo. Io vorrei fare un’esperienza di uno o due mesi, giusto per acquisire un po’ di fluidità/sicurezza nel parlare la lingua…Grazie!

Leave a Reply to Donald Piccione Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *