Home Luoghi da visitare Dublino | Irlanda Windmill Lane Dublino: tra murales e studio di registrazione

Windmill Lane Dublino: tra murales e studio di registrazione

129
0

Windmill Lane a Dublino è spesso consigliata come un “Must See”, un’attrazione turistica da non perdere, con tanto di pubblicazioni sul The New York Times. Molte persone, locali e stranieri, sono attratti dalla quantità notevole di graffiti lasciati in omaggio ad artisti come gli U2, e alcuni addirittura aggiunti da loro stessi quando visitano il loro ex studio di registrazione.

Windmill Lane
Windmill Lane la strada dei graffiti a Dublino – Copyright Tuttoirlanda

Va detto però, che allo stato attuale, ci sono pochi graffiti che riguardano nello specifico gli U2. Fino a qualche mese fa, esisteva un altro U2 Graffiti Wall vicino ad Hannover Quay, ma oggi visitandolo, troveremo altri graffiti sopra quelli originari.
All’insaputa di gran parte del pubblico irlandese, la Street Art di Dublino (sito ufficiale in Inglese) è costituita da un movimento artistico in piena regola, sostenuto da una comunità artistica mondiale. Questo movimento si sforza di dare un maggiore impatto visivo e artistico allo spazio pubblico della città, nel rispetto dell’arredamento urbano Dublinese.

in foto: murales nella piazza a Smithfield – Copyright Tuttoirlanda

L’aumento di Irish Street Art a partire dalla fine degli anni ’80 ha fornito un’importante alternativa per punti di vista diversi sulla città, con opere emergenti negli ultimi due decenni motivati sia culturalmente che politicamente.
Queste opere d’arte Irlandesi, rispetto a quelle presenti in città come New York e Barcellona, sono ancora gli albori. Nonostante questo, un certo numero di artisti di fama sono emersi negli ultimi dieci anni e sono stati riconosciuti come tali. Questi artisti sono: ADW, Will San Ledger, Canvaz, Maser, Karma, Conor Harrington, Amianto.

Gran parte della recente Street Art Irlandese è riconoscibile per i commenti politici, sociali e culturali. Lo sviluppo della società irlandese è un tema popolare e intrapreso da molti artisti, come la preoccupazione sull’autenticità e identificazione della moderna letteratura e cinema Irish nel corso degli ultimi due decenni.

Murales a Dublino
Murales a Dublino – Copyright Tuttoirlanda

Eventi come l’entrata dell’Irlanda nell’Unione Europea (1 Gennaio 1973), che ha portato una popolazione più diversificata etnicamente come non mai in questo paese e la globalizzazione della cultura irlandese, sollevano domande sulla definizione moderna di “irlandesità”. Il famoso murales di ADW sul lato di un vicolo della chiesa Rathmines che rappresenta la “Madre Irlanda”, un trifoglio e il volto di una tigre celtica fianco a fianco come un riflesso della vecchia società irlandese, rischia di essere cancellato perché non rappresenta più l’Irlanda che sta cambiando.

Una volta che si diventa consapevoli di questa tipologia artistica urbana a Dublino, improvvisamente la si comincia a vedere ovunque, e ti trovi a camminare per le strade di Dublino con un nuovo senso di prospettiva per ciò che puoi trovare.

La street art, rappresentata dai murales è diventata una forma importante di espressione democratica, senza nessuna censura vista come critica sociale o opposizione politica. Il pubblico si interessa, non solo nel loro ambiente, ma anche nella preoccupazione della società in cui vivono, in un modo che non è mai avvenuto finora.

Windmill Lane Studios
in foto: lo studio di registrazione a Windmill Lane – Copyright Tuttoirlanda

Il Windmill Lane Studios, noto anche come “studio U2”, era uno studio di registrazione musicale di tre piani che si trova in Windmill Lane. E ‘stato aperto nel 1978 da Brian Masterson. E ‘stato originariamente utilizzato per registrare la musica tradizionale irlandese fino a quando gli U2 hanno cominciato a registrarvi.

Gli U2 registrarono i primi tre album a Windmill Lane StudiosBoy (1980), October (1981) e War (1983) così come la collaborazione di Brian Eno e Daniel Lanois dal titolo The Joshua Tree (1987). Altri grandi artisti hanno registrato albums in questo luogo, tra i quali: Van Morrison, Kylie Minogue, Spice Girls, REM, The Rolling Stones e The Corrs. Per una lista completa basta cliccare qua.

Windmill Lane
in foto: murales a Windmill Lane – Copyright Tuttoirlanda

Inoltre, le colonne sonore di numerosi film sono stati registrati nel Windmill Lane Studios. Questi includono: “Una camera con vista”, “Quel che resta del giorno”, “The mask”, “Il sarto di panama”e ”Il mio piede sinistro”. Produttori di fama mondiale come Steve Lillywhite, Brian Eno, Daniel Lanois, Stephen Street, Geoff Emerick, Nellee Hooper, Trevor Horn, Flood e Don Was hanno fatto ampio uso delle strutture di questo studio di registrazione.

Nel 2009, la Pulse Recording College ha preso possesso degli studi e anche se gli studi attuali si sono spostati altrove, la posizione originale rimane ancora un simbolo di culto popolare e viene regolarmente visitata da turisti, soprattutto quelli originari degli Stati Uniti.

Di seguito trovate il punto esatto dove si trova il vecchio studio di registrazione:

View Larger Map

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *