Mozzarella di Bufala Irlandese – West Cork

0
0

Anche la mozzarella di bufala non detiene più l’esclusiva Italiana. Infatti, ho provato la mozzarella di bufala prodotta a West Cork, precisamente nella zona di Macroom, Irlanda.

La confezione in esame è stata acquistata al supermercato Aldi a Dublino al costo di 1,99 Euro. Alla data di pubblicazione non ho trovato un prodotto simile venduto al Lidl, ma come ben saprete al Lidl vengono vendute quelle Italiane campane durante la settimana di Italiamo.

Ecco la confezione di Mozzarella di Bufala Irlandese venduta da Aldi

Confezione di mozzarella di bufala di Macroom Co. Cork venduta ad Aldi Irlanda

La confezione dal peso di 290gr (125gr mozzarella + liquido) riporta una immagine in bianco e nero di una prateria con le bufale al pascolo. Nel centro della confezione viene riportata la scritta “West Cork  – Irish Buffalo Mozzarella – A rich creamy and fresh cheese, made lovingly by the Lynch family” che si traduce in “Cork Ovest – Mozzarella di bufala Irlandese – Un ricco formaggio cremoso e fresco, prodotto con amore dalla famiglia Lynch”. Vedremo in seguito che questo cognome Irlandese ci aiuterà nel ricercare piu informazioni sulla provenienza della mozzarella e sul produttore.

Sempre nel centro della confezione frontale, troviamo una bandierina irlandese, simbolo patriottico del “Made in Ireland“, in questo caso “Produced in Ireland” (Prodotto in Irlanda). Sul lato sinistro la lista dei valori nutritivi (grasso, zuccheri, etc), mentre sulla destra si leggono i premi ricevuti, come il Great Taste 2018, il World Cheese Award – Silver, ed il The Irish Food Awards 2018. Sembrerebbe quindi una mozzarella che ha fatto il suo successo, almeno in Irlanda. Ma sarà veramente buona?

Elementi Nutrizionali dichiarati per 100 grammi

  • Calorie 953 KJ / 230 Kcal
  • Grassi 20 gr
  • Di cui grassi saturi 13 gr
  • Carboidrati 0.8 gr
  • Zuccheri < 0.5 gr
  • Fibre 2.5 gr
  • Proteine 11 gr
  • Sale 0.89 gr

Un po di storia di questa Mozzarella di bufala. Come e nata?

In Ottobre 2009 Johnny Lynch di Macroom, Co. Cork importò 31 bufale dall’Italia al fine di provare se questi animali potessero vivere in un clima relativamente diverso come l’Irlanda. In realtà non tutti sapranno che la bufala ha la pelle più spessa che la mucca, ed é per questo motivo che in periodi caldi, le bufale si bagnano vicino a laghi o pozze di acqua per raffreddarsi. La storia va avanti, fino al 2015 dove inizia a produrre mozzarella per l’Aldi e distribuire i suoi prodotti a base di latte di bufala in tutta Irlanda (Dunnes Stores, Supervalue, etc) con il marchio Macroom Buffalo Mozzarella (link esterno al sito). Prodotti come la ricotta, haloumi e mozzarella.

Nota Degustativa della mozzarella di Bufala Irlandese di Macroom

Un caro amico di Caserta, produttore di mozzarelle di bufala, mi ha spiegato che per degustare al meglio il prodotto bisogna lasciarlo fuori dal frigo fino a raggiungere la temperatura ambiente. Così ho fatto. Ho preparato una insalata con il pomodoro, la mozzarella ed una mezza fetta di pane Hovis “Seed Sensations”, giusto per essere precisi.

Piatto di cucina con mozzarella di bufala , insalata e pane

C’é da dire che questa mozzarella é fresca e di qualità superiore rispetto alle “normali” mozzarelle vendute nei supermercati Irlandesi. Tuttavia, veniva a mancare delle caratteristiche che contraddistinguono il carattere di questo tipo di mozzarella. Infatti al gusto era quasi, se non totalmente uguale ad una classica mozzarella prodotta dal latte di mucca. Non essendo esperto della fase di produzione di una mozzarella di bufala, non saprei il perché esista questa grossa differenza in sapore. Forse il siero di latte? Non ho la più pallida idea.

Ancora una volta tengo a sottolineare che questo prodotto é di qualità e venduto ad un buon prezzo, tuttavia personalmente preferisco spendere qualcosa in più per comprarmi una autentica mozzarella di bufala campana, tipo Garofalo, visto che oggi giorno questi prodotti italiani si trovano facilmente al supermercato.

Se vuoi dire la tua o aggiungere delle informazioni utili ti invito a lasciare un commento nella sezione sottostante.

Donald Piccione Fondatore ed Editore di Tuttoirlanda, Donald vive a Dublino dal 2005 dove ha potuto assistere alla crescita ed al declino dell'economia Irlandese. Ha lavorato per Compagnie Multinazionali con ruoli e realtà differenti. Nel 2018 ha conseguito un Master in Marketing ed attualmente lavora come Digital Marketing Manager a Dublino.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *