Assicurazione Sanitaria in Irlanda

0
0

In un precendente articolo ho scritto del sistema sanitario irlandese, sui costi ed i servizi offerti al pubblico. Da allora, in molti mi hanno chiesto di approfondire l’argomento delle assicurazioni mediche private in irlanda cioe’ quelle assicurazioni che coprono le spese mediche. Ti invito quindi a leggere questo articolo dove ti proporró informazioni sull’assicurazione medica irlandese, una panoramica dei costi, quali sono i benefits e qualche altro consiglio utile.

Cos’é un assicurazione sanitaria privata?

Molto semplicemente, é un contratto stipulato tra una compagnia assicurativa ed un utente (tu ad esempio). Questa polizza stabilisce i termini della copertura assicurativa. Ad esempio, chi paga le spese mediche se ho bisogno di essere ricoverato in ospedale? Quanto devo pagare ogni anno per avere questa copertura? Tutte queste condizioni sono riportate in dettaglio nella polizza, ovvero le condizioni di contratto.
A seconda del tipo di polizza scelta, si potrà usufruire di un rimborso parziale o totale, oppure l’accesso gratuito alle prestazioni sanitarie ricevute. Per esempio se vado dal mio GP l’assicurazione mi rimborserà parzialmente o totalmente le spese sostenute. Oggi giorno vi sono variegate polizze assicurative private da scegliere. Ricordati che comunque alla fine queste compagnie non certo fanno volontariato. Ci sono benefits ma ovviamente questi si pagano. La migliore opzione sarebbe quella di lavorare per una ditta in Irlanda che offre health insurance come benefit per il suo dipendente. Ce ne sono molte ma non tutte. Infatti molti italiani, specialmente a Dublino, cercano lavoro in ditte che assicurano i propri dipendenti nel caso di emergenza ospedaliera o classica routine dal dottore. Questa é anche una grossa differenza tra la vita in Italia e quella in Irlanda, dove in Italia il lavoratore viene assicurato in caso di infortunio o malattia, mentre in Irlanda no.

Come funziona una assicurazione medica in Irlanda?

Bisogna prima di tutto scegliere una polizza che faccia al caso nostro. Questo é molto importante. Allo stesso modo di quando scegliamo il piano tariffario per il nostro smartphone (voce, dati, sms), ogni compagnia assicurativa ha una serie di opzioni e piani “tariffari”. Starà a noi dedicare del tempo a leggere tra le varie proposte e sopratutto interrogarci sul nostro stato fisico. Per esempio se hai necessità di recarti spesso dal tuo medico di famiglia irlandese, piuttosto che da un dentista o se vado in ospedale voglio essere sicuro di pagare il meno possibile. Molto spesso basterà farsi consigliare da un consulente quando richiederemo un preventivo.

Cos’é il Waiting List?

Una volta acquistata la polizza, di solito vi é un periodo chiamato “waiting list” dove non possiamo richiedere il rimborso. Ad esempio, se compro l’assicurazione oggi, potrei usufruire del rimborso del mio GP solo dopo 30, 60 o 90 giorni (i giorni di attesa cambiano a seconda della polizza e dei dati dell’utente). Per altri trattamenti si può parlare anche di 12 mesi prima di poter usufruire della copertura. Ogni assicurazione ha la propria policy a riguardo. Una volta che questa attesa é terminata posso iniziare a richiedere un rimborso.

Rimborso vs Accesso diretto al servizio medico privato

Il rimborso o claim delle spese sostenute avviene quando tu paghi in anticipo e dopo ottieni il rimborso inviando la ricevuta o fattura. La seconda opzione é l’accesso diretto ad alcune strutture private senza pagare. A titolo di esempio, la Laya Healthcare ha diverse cliniche sparse a Dublino dove i suoi membri possono usufruire di accesso diretto senza pagare. Ancora una volta si dovrà chiedere al consulente assicurativo queste informazioni perché ogni assicurazione é diversa.
In media, riguardo ai rimborsi, si parla sempre di rimborso parziale oppure limitato ad un numero massimo di prestazioni. Ad esempio, in un anno puoi avere gratis fino a 3 visite del GP, una settimana in ospedale privato, 2 visite specialistiche, etc. In altri casi viene anche applicata una franchiglia. Ad esempio se vado a farmi una radiografia e spendo 200 Euro, avró solo 150 Euro indietro (50 Euro di franchigia). La verità é che semplicemente ogni compania ha una serie di polizze ed opzioni diverse. E’ per questo che molto spesso si fa fatica a scrivere a riguardo.

Cosa consiglio di fare?

Prenditi un pó di tempo ed effettua una ricerca completa visitando i siti internet delle varie companie assicurative. Devi avere in mente quale servizio a te é più importante al fine di trovare qualcosa di conveniente. Ad esempio: Consulenza GP, Pronto Soccorso, pernottamento in ospedale, Dentista. Un altra cosa da prendere in esame é il nucleo familiare. Hai bisogno di una copertura solo per te oppure per tutta la famiglia? Una volta che hai bene in mente cosa vuoi cercare, inizia a cercare e prendere nota delle varie opzioni o pacchetti. Cerca di capire cosa comporti la differenza da un pacchetto a quell’altro in relazione al premio che dovrai pagare. Ricordati inoltre che alcune compagnie potrebbero richiedere una visita medica e/o investigare sul tuo background di salute. Un altra cosa importante, come scritto sopra é il waiting period, ovvero il tempo di attesa prima di poter “sfruttare” la nostra nuova assicurazione. Questo tempo di attesa potrebbe variare a seconda dell’età. Di solito un età maggiore potrebbe ricadere in un gruppo di attesa maggiore (esempio dai 50 in su).

Pre-existing Illness Waiting Period. Cosa é?

Questo termine che tradotto in italiano suona come “Periodo di attesa per una malattia pre-esistente” si traduce nel fatto che se ad esempio prima di stipulare una polizza assicurativa avevo già un problema cronico di salute, eventuali spese mediche per il trattamento di quella malattia o cura verrà pagato solo dopo un determinato periodo di tempo. Ad esempio, ho chiesto a VHI Health care quale fosse nel mio caso il tempo di attesa e la risposta é 5 anni. La definizione in Inglese secondo Vhi Healthcare sul pre-existing illness é la seguente:

“When determining whether a medical condition is pre-existing, it is important to note that what is considered is whether (on the basis of medical advice) signs or symptoms consistent with the definition of a pre-existing condition existed, rather than the date upon which the customer becomes aware of the condition or the condition is diagnosed. Whether a medical condition is a pre-existing condition will be determined by the opinion of our Medical Director”.

Compagnie assicurative attualmente presenti nel mercato Irlandese

Laya Healthcare
Sito Internet – Da 43 Euro/mese

Vhi Healthcare
Sito Internet – Da 74 Euro/mese

Irish Life Health
Sito Internet – Da 42 Euro/mese

Effettuando una ricerca su Internet, troverai tanti siti di terze parti che operano come brokers, cioé vendono coperture assicurative per conto di queste grandi aziende. Il mio consiglio é quello di stipulare un contratto diretto con una delle tre compagnie sopra, perché sono i 3 colossi assicurativi in Irlanda da molti anni presenti nel mercato. Ad esempio, Irish Life Health opera da 80 anni in Irlanda. Se passate su Lower Abbey Street, Dublino 1 troverete un palazzo gigante con l’omonimo nome, visto che appartiene a loro. Davanti invece si trova l’ufficio della Vhi Healthcare.

Ente che regola le assicurazioni sanitarie in Irlanda

Da citare la HIA (Health Insurance Authority) che controlla e monitora il mercato assicurativo sanitario irlandese, ha creato un tool di comparazione di tutte o quasi tutte le assicurazioni disponibili in Irlanda. Collegandosi a questo sito e selezionando le opzioni che fanno di piu al caso tuo, avrai un elenco di assicurazioni e prezzi. Ovviamente non ti fermare solo a questo sito ma fai una ricerca su internet.

Se ho una assicurazione sanitaria privata in Italia, la posso portare con me in Irlanda?

Tutto dipende dalla tua assicurazione ed i termini di copertura. Alcune assicurazione offrono copertura medica per brevi periodi di soggiorno all’estero, mentre altre no. Da notare che, se ti sei trasferito in Irlanda solo per un breve periodo (ad esempio un mese) e non hai cambiato la tua residenza iscrivendoti all’Aire, puoi usare la cosidetta Tessera Europea di Assicurazione Malattia. Se poi vuoi stare più tranquillo quando ti trovi all’estero, puoi pensare di stipulare una polizza privata di assicurazione viaggio ma di solito non si rende necessario. Anche in questo caso é bene valutare ogni cosa.

Per concludere. Purtroppo in Irlanda il sistema sanitario non è gratuito. In alcuni casi, dietro impegnativa a pagamento (referral) del tuo medico di famiglia potrai accedere ad i servizi pubblici, seppure il tempo di attesa sono molto lunghi. Inoltre l’assicurazione sanitaria privata risulta un qualcosa simile ad un investimento. I primi anni magari non ne abbiamo bisogno poi successivamente potrebbe essere utile e non avrai ne waiting list ne tantomeno pre-existing illness waiting list period.

Donald Piccione Fondatore ed Editore di Tuttoirlanda, Donald vive a Dublino dal 2005 dove ha potuto assistere alla crescita ed al declino dell'economia Irlandese. Ha lavorato per Compagnie Multinazionali con ruoli e realtà differenti. Nel 2018 ha conseguito un Master in Marketing ed attualmente lavora come Digital Marketing Manager a Dublino.

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *